Limicolandia al Tordino

Limicolandia, ovvero quando in primavera alle foci dei nostri fiumi tornano i piccoli limicoli colorati che vanno su e giù in cerca di cibo; quest’anno per via della sua conformazione e della scarsa portata d’acqua, ho scelto il fiume Tordino come luogo in cui fare degli appostamenti: stivali, tappetino yoga e rete fogliata, questi sono gli accessori principali fondamentali per questi scatti. In realtà, come ho già dimostrato, molti limicoli si possono avvicinare anche strisciando a terra, ma io volevo andare nelle spiaggette “in mezzo” al fiume, inoltre alcuni soggetti non sono molto socievoli, ad esempio i gambecchi: presi singolarmente riesco anche ad avvicinarmi ma in gruppo basta che uno di loro lanci l’allarme e scappano via tutti, e lo stesso accade per altri limicoli come i piovanelli. Ma basta con le ciance, eccovi la carrellata di foto.

Il corriere piccolo, presenza fissa, non andrà via ma nidificherà come tutti gli anni qui vicino casa nostra

 

L’ospite di passaggio nel suo abito riproduttivo, il corriere grosso

Il piccolo corriere grosso alle prese con un lombrico

Il piro piro boschereccio

Sempre lui, il piro piro boschereccio, in questa foto maggiormente ambientata si possono intuire le sue dimensioni minute….

……ma non così minute se li si confronta con i gambecchi! Non sono riuscito ad avvicinarmi troppo a loro e loro non si sono avvicinati a me….non stavolta almeno

ed infine il piovanello comune, a sinistra un esemplare quasi in abito riproduttivo, a destra invece un esemplare che ancora deve arrossarsi…

…..ecco cosa intendo, questa foto dello scorso anno rende meglio l’dea di come diventi rosso il piovanello nel suo abito riproduttivo, che in realtà neanche qui è al 100%

Ovviamente queste sono solo alcune delle foto che ho realizzato al Tordino durante i mesi di aprile/maggio, altro materiale lo pubblicherò altrove, magari sulla mia nuova pagina Facebook dove mi sto promuovendo come fotografo a tutti gli effetti, vi piacciono le mie foto ??

Allora cliccate “Mi Piace” sulla mia pagina Facebook 

Alla prossima !!!

 

Gli scatti di settembre

Salve followers, per il consueto articolo del mese con foto questa volta faccio una piccola eccezione, nel senso che non ci sono foto, o meglio le foto ci sono ma sono incluse nel video che sto per presentarvi.

Ho girato diversi video con una action cam attaccata al mio teleobiettivo, cosicché possiate farvi un’idea di come pratico caccia fotografica ai limicoli che attraversano l’Abruzzo durante la migrazione verso sud. Nella nostra regione non ci sono molte aree paludose particolarmente degne di nota, quindi molti limicoli di passaggio cercano cibo e riposo soffermandosi presso le foci dei fiumi o le battigie meno trafficate delle nostre coste.

Non tutti i limicoli sono diffidenti verso l’uomo e con il passare del tempo e un po’ di esperienza so riconoscere le specie con cui posso tentare un approccio itinerante senza farle scappare, ovviamente con le dovute precauzioni, cioè stando sdraiato a terra e avanzando con ginocchia e gomiti o in alcuni casi strisciando.

Le foto che vedrete all’interno del video sono davvero state eseguite in quella sessione di caccia fotografica e raffigurano in ordine di apparizione:

Pieveressa

Voltapietre

Piovanello Pancianera

Combattente

 

I limicoli che non ti aspetti a Giulianova

Si ritorna a parlare di uccelli, di limicoli in particolare; il termine limicoli sta ad indicare specie di uccelli accomunati dal frequentare zone umide o paludose, anche se non disdegnano neanche la spiaggia in riva al mare come vedremo in seguito.

Molti di questi uccelli arrivano a percorrere distanze considerevoli, possono passare dall’estremo nord Europa all’estremo sud dell’Africa, e qui il titolo dell’articolo comincia a dare delle risposte al possibile contenuto di queste righe.

Che il meteo quest’anno sia stato strano lo si era capito già da un estate mai arrivata e francamente che le cose non quadravano me lo hanno fatto capire i nostri amici pennuti. Molti di loro (se non tutti) comprendono il meteo meglio della Tv o di internet e quando mi sono imbattuto in un uccello acquatico a Giulianova ad inizio marzo in una strana veste ho capito che c’era qualcosa di molto molto strano, e le foto sotto vi fanno capire il perché…

svasso piccolo

Quello che vedete sopra è uno Svasso piccolo in abito invernale, ma come si sa gli uccelli hanno anche un abito “nuziale” che mettono su per il periodo riproduttivo, solitamente quando la primavera è alle porte. Lo Svasso piccolo che vedete sopra si trovava a Giulianova, nella zona portuale; è normale vederlo lì a gennaio e febbraio, poi però gli ormoni salgono, lui si “trasforma” e parte verso nord per riprodursi, ora guardate un po’ sotto ….

Svasso-Piccolo-in-Abito

Che ci crediate o meno voi state vedendo la stessa specie di uccello, lo Svasso piccolo, ma questa volta con abito nuziale ormai messo al 90% …ma era marzo e si trovava a Giulianova, credetemi è raro, e ancor più raro che mi sia apparso davanti quando avevo la fotocamera in mano!!!

Ora siamo a novembre ed è normale che vi possiate imbattere in uno Svasso piccolo in abito invernale al porto o nei fiumi, ma i limicoli???

Alcuni di loro sono stanzianti nelle coste Giuliesi come i Fratini.

fratino

Fratino

La cosa si fa più interessante se vedete anche un Piovanello pancianera: ci può stare, sverna nel Mediterraneo, vederlo in abito invernale ci sta tutto.

piovanello pancianera

Piovanello pancianera in abito invernale, in estate se nel caso ve lo state chiedendo….SI , diventa nera.

Ma vedere un Piovanello tridattilo???

Nell’articolo di settembre vi ho parlato di lui e dei grandi viaggi che è in grado di fare, in questo periodo la mia guida lo segnala al massimo in Africa mediterranea eppure…

Fratino

Dietro al fratino una strana figura si presenta….

…eppure  mi sono ritrovato a novembre un Piovanello tridattilo con abito invernale completo. Il nord d’Italia è sommerso dall’acqua, qui invece non sembrano arrivare il freddo e le piogge, a lui questo piace ed ecco che a Giulianova mi ritrovo un Piovanello tridattilo come non lo avevo mai visto prima, cioè  senza i resti del suo sgargiante abito nuziale.

tridattilo

Piovanello tridattilo in Abito Invenale

IMG_9546

mentre si ciba di una carcassa di pesce in riva al mare..

IMG_8774

..mentre esegue uno stretching mattutino, anche gli uccelli sentono il bisogno di sgranchirsi le ali ^_^

Mentre vi scrivo questo articolo il Tridattilo non l’ho più visto a  Giulianova, ma non mi sorprenderei più di tanto se si trovasse ancora nel sud Italia, se non addirittura in un’altra zona di costa abruzzese, ormai il meteo è cambiato!!!

Le immagini sono tutte di proprietà del sottoscritto, potete vederle a 1200 pixel cliccandoci sopra,alla prossima!!